logo     errea black     logo     errea black

 

Settimana da lunedì 28 ottobre a domenica 03 novembre

Ecco tutte le partite della settimana, settimana con luci e ombre, anche se l'unica sconfitta non preventivabile e sicuramente evitabile rimane quella della prima divisione, che dovranno fare cerchio tra loro e rimettersi al lavoro; l'assenza di Giulia Levati rispetto lo scorso anno si fa sentire, Giulia era la vera anima della squadra e seppur con la sua incostanza, il lavoro tecnico fatto nelle giovanili da Giulia e la sua capacità di giocare, vedere il gioco, toccare la palla facevano di lei la giocatrice trascinatrice, ora sarà il gruppo tutto insieme che dovrà venire fuori e magari servirà un nuovo leader su cui appoggirasi, ma le nostre ragazze hanno tutte le possibilità per riuscirci e la società crede in loro.

 

Martedì 29 ottobre, Renzo Del Chicca, Campionato Under 18 Prov.:

Sport Club Parma - Borgo Volley 3-0 (25-20 25-5 25-11)

Primo set con Daphne in regia, Asia opposta, Attolini e Gonnella al centro, Ruggeri e Chiusi in banda; le ragazze di Bovio partono avanti 9-4, prima di farsi raggiungere sul 10 pari; con Asia al servizio l'SC vola 17-10 per poi iniziare a fare troppi errori e vincere solamente 25-20. Nel secondo set l'SC entra in campo molto più concentrata e con un nuovo assetto: Daphne in regia, con Chiusi opposta/ricettrice, Ruggeri e dondi in banda, Attolini e Gonnella al centro, Bonvicini libero; la squadra gioca molto meglio e vince nettamente 25-5 (1o battute consecutive della Dondi, alla fine autrice di 8 ace!!!). Nel terzo set parte la Sterlini in regia (entrata con il doppio cambio con Asia già nel secondo set), Chiusi opposta, Gonnella e Asia al centro, Ruggeri e Dondi in banda; l'SC PARMA continua a dominare e vince nettamente. A fine gara Ruggeri 12# (10 attacchi e 2 muri), Dondi 11# (8 ace e 3 attacchi), Chiusi 5# (2 ace e 3 attacchi), Asia 4# (2 attacchie 2 ace), Gonnella 5# (3 attacchi e 2 muri), Daphne 3# (1 ace e 2 attacchi), Sterlini 2# (2 ace); molto bene giulia Bonvicini, che sembra cresciuta e ordinata e molto bene Nicole Sterlini, precisa, e mobile.

 

Mercoledì 30 ottobre, Renzo Del Chicca, Campionato Under 14 Prov.:

Sport Club Parma - Coop U14B 3-0

Tutto facile per le ragazze della Daniela Marchesi; in evidenza Francesca Bossi, con alcuni attacchi positivi. In generale il gruppo sta lavorando molto bene, sotto il vigile occhio di Daniela Marchesi e grazie anche ad alcuni allenamenti in più che le ragazze fanno con coach Bovio.

 

Mercoledì 30 ottobre, Porporano, Campionato 1 DIV:

Montebello - Sport Club Parma 3-2

Peccato, le ragazze di Lorenzo Corsini disputano due ottimi set andando avanti facilmente per due set a zero; poi Lorenzo vuole premiare l'impegno dell'intera rosa e ci rimane dentro; l'SC si disunisce, il Montebello si gasa e lo Sport Club Parma smette di giocare e crolla inspiegabilmente, andando a cedere ancora una volta al quinto set, come all'esordio in casa con il Traversetolo.

 

Giovedì 31 ottobre, Renzo De Chicca, Campionato 2 DIV:

Sport Club Parma - Energy Carlo 3-1 (25-23 14-25 25-15 25-16

Secondo successo della 2DIV (dopo l'esordio vincente con l'Aurovolley) e ancora una volta servono quattro set all'SC PARMA per vincere; ancora una volta Bovio riesce a ruotare tutta la rosa al completo, chi più chi meno....

Si parte con Daphne in regia (finalmente ottima prestazione della regista titolare dell'U18), Chiusi nel nuovo ruolo di opposta/ricettrice, Ruggeri (scaricata dalla ricezione) e Dondi in banda, Attolini e Gonnella al centro, sostituite nel giro dietro da Martina Davoli (buona a sua prestazione odierna). L'Sc Parma parte subito molto bene, aggredendo le avversarie dalla battuta, con una Ruggeri che va a segno ripetutamente: 4 suoi attacchi consecuti e l'SC va 6-3, poi 8-4, 16-10, 19-13 ... qui l'SC si ferma, l'errore in battuta di Ruggeri, la parallela fuori di Dondi e i due ace subiti (uno dalla Ruggeri e uo dalla Dondi) l'Energy si fa sotto, fino al 19-17, che diventa 21-17 con due errori Energy, sembra tutto fatto, ma l'errore in attacco di chiusi e Ruggeri e il muro su Attolini portano a meno uno l'energy, 21-20. Ci penserà ancora una volta Ruggeri, con due suoi attacchi a portare a xasa il set 25-23.

Nel second set l'SC gioca fin da subito più sciolto, non sbaglia più nulla e vola 14-4 (con i soliti 4 attacch di ruggeri e 2 ace); l'ingresso di Sterlini non cambia gli equilibri: l'SC continua a dominare: 25-15.

Nel terzo set l'ingresso di diverse U16, Schianchi in regia (che domenica prossima avrà il peso de debutto in eccellenda) Asia al centro e Elena opposta, fa calare l'ordine e la ricezione. L'energy vince e accorcia le distanze.

Nel quarto set, con il rientro dell'U18, l'SC vince bene.

Alla fine top score con 20 punti Nicol Ruggeri (che però ha faticato nel terzo set a ricevere e comunque anche in attacco non ha una percentuale buona), 11 punti per Dondi (con però 8 errori, 3 battute e 5 attacchi), 6 punti per Chiusi, 5 Attolini e 5 la regista Daphne, migliore in campo, insieme al libero Davoli Martina. Molto bene Chiusi che nel ruolo di opposta ricettrice dà ordine alla squadra.

 

Sabato 2 novembre, ore 15.00 al Romagnosi, amichevole U13

Energy Pizzarotti - Sc Parma U13 1-3

Debutto ufficiale vincente, seppur in amichevole, dell'under 13 di Federico Bovio. Le giovani atlete della società, si sono presentate emozionatissime per il debutto con i bellissimi copleti dell'Errea e le nuove maglie da allenamento hanno portato bene: vittoria 3-1 per le ragazze dell'SC PARMA e dimostrazione dei primi miglioramenti. C'è tanto da lavorare, il sistema di gioco provato da Federico (doppio palleggiatore con le penetrazioni) deve ancora essere assimilato, ma si vedono già delle buone cose e le ragazze sembrano totalmente cambiate dallo scorso anno: su tutte svettono le due bande Martina Parmiggiani e Maia Vercellana, ben servite da Giulia Gonnella (che sta imparando anche ad attaccare); bene anche la De Luca. Tra le nuove arrivate ha fatto v edere delle belle cose la Benny, che venendo dal nuoto ha stupito tutti per aver già imparato ad attaccare. Sabato prossima replica al Corpus Domini contro le U14 dell'Energy Corpus.

 

Sabato 2 novembre, ore 21.00 a Pegognaga, 3° giornata di Serie CF.

Pego Volley - Sc Parma 3-0 (25-17; 25-18; 28-26)

Prima sconfitta stagionale della nuova serie C targata Sport Club Parma; la giovane formazione della società del presidente Rivara cede di fronte alla più esperta formazione locale, che presenta in campo diverse ragazze dell'Alistar dello scorso anno. Partite con la formazione che sabato scorso aveva vinto a Reggio, l'SC gioca alla pari fino ad oltre metà set, prima di cedere all'improvviso e perdere 25-17. Nel secondo set Pego scappa subito, ma l'SC non molla e recupera, portandosi in parità, prima di mollare di nuovo a fine set. Il terzo set parte male, con Pego avanti fin dalle prime battute (9-2); la partita sembra terminata, ma l'SC ha la forza di rimontare, trascinate dalla solita Piras, e si conquista anche alcuni set ball, che purtroppo Passani non trasforma e alla fine Pego vince ai vantaggi.

 

Domenica 3 novembre, ore 11.00 a Picenza, U16 ECC.

Libertas Steriltom PC - Sc Parma 3-2 (23-25 21-25 25-15 25-21 15-5)

Ruggeri 21 (4B, 16S, 1M), Dondi 12 (5B, 7S), Mambriani 4 (1B 3S), Chiappalone 2 (2M), Gonnella 2 (1B 1M), Schianchi 2 (1B 1S), Violi, Braattisani, Finarelli L. All.: Bovio.

Dopo due ore di gioco, esce sconfitta al quinto set la formazione U16 dello Sport Club Parma, nel campionato regionale d'eccellenza. Peccato, perchè dopo due set perfetti e avanti 5-0 nel terzo, le ragazze ducali avevano illuso il pubblico di Parma di potercela fare, ma battuta e ricezione alla lunga ha fatto la differenza. Sì perchè è lì che Piacenza ha vinto, quindi non conta il fisico o l'attacco (anche se poi l'SC non può appoggiarsi solo sulle due bande e sperare sempre solo nella ruggeri, top score con oltre 20 punti), ma conta battuta e ricezione; nel primo set l'SC subisce un solo ace (quindi molto bene in ricezione) e nonostante i 9 errori punto (1B= 4=S 4=G) vince 25-23 perchè Piacenza subisce 2 ace e commette 13 errori punto (di cui 5EB); nel secondo set l'SC vola grazie a 6 ace, nonostante sul finire si inizi a vedere quello che sarà il problema dell'SC; avanti 22-15 (Piacenza ormai era crollata dopo il primo set, e solo i troppi errori dell'SC la tenevano a galla (9 errori su 15 punti di Piacenza, 2=B 3=S 4=G, sempre troppi gli errori generici, su cui si dovrà lavorare) ) Piacenza rimonta grazie a 4 ace consecutivi sino al 22-21, poi un attacco fondamentale della solita Ruggeri, un ace di Gonnella e il solito attacco di Ruggeri regalavano il 25-21 e il primo punto in classifica. Ecco il rammarico sta nel terzo set, due set a zero e avanti 5-0 e 6-1, tre gravissimi errori generici di Sara, Asia e Elena, alternati da un paio di attacchi della loro banda forte porta Piacenza sul 7 pari e ridà speranza alla Libertas. Dal 9 pari (con il primo ace subito del set sul libero Finarelli) arrivano 5 errori pesantissimi che impediscono all'SC PARMA di tornare avanti e aiutano Piacenza a rimanere in parità sino al 14 pari (ecco gli errori incriminati tutti in sequenza, con Piacenza che non riusciva ancora a fare punti: errore in battuta di Asia, poi subito errore in battuta di Elena, 13-11 SC ed errore in contrattacco di Ruggeri (che toglie il giro di Dondi in battuta), altro errore in attacco da zona 6 di Dondi e poi 3° errore in battuta (Gonnella) in quattro rotazioni. Dal 14 pari in cui tutto era in mano alle ragazze dell'SC PARMA, che nel bene e nel male decidevano l'andamento della partita, inizia un'altra partita: va in battuta la forte centrale piacentina e vi rimane fino al 20-15, segnando 4 ace diretti su Dondi, prima di sbagliare alla sesta battuta; sul 15-20 si potrebbe ancora giocare, ma sul contrattacco due errori generici di Schianchi e Asia tagliano le gambe ad una qualsiasi rimonta e l'ennesimo ace chiude ogni discorso. La partita è segnata, le ragazze SC PARMA non hanno più la forza di reagire e purtroppo si disuniscono lasciando a Piacenza ogni iniziativa: 5-12 con Piacenza attacca sul burro; 5 ace diretti (2 su Finarelli e 3 su Mambriani) portano Piacenza avanti 20-9; qui c'è una timida reazione delle ducali, grazie a due ace della Ruggeri (15-21), ma ormai si è al quinto set. Anche nel quinto set c'è in campo una sola squadra e purtroppo è Piacenza, che al cambio campo è già 8-0 con 3 ace diretti e due murate sula Ruggeri, ormai lasciata sola contro tutti; il 15-5 con il muro sulla Dondi e l'ace sulla Ruggeri è il normale epilogo della partita.

Cosa rimane a fine gara: a noi piace vedere il bicchiere mezzo pieno e cominciare dalle cose positive: un punto in classifica, due ottimi set in cui si è visto che la squadra finchè tiene in ricezione e sfrutta anche gli errori delle avversarie, riesce a star in campo e a giocare bene, ma anche la convizione che sarà sempre battuta e ricezione l'ago della bilancia: Piacenza ha fatto 22 ace diretti (più le tantissime altre volte in cui Parma non ha potuto attaccare), Parma ne ha fatti solmanete 11, alla fine bisognerà pertanto convincersi che qui non c'entra il fisico, ma il lavoro tecnico in allenamento su questi due fondamentali decisivi. Altra indicazione che arriva dalla prima partita: bisogna aiutare le bande, che sembra giochino da sole contro tutti e quando le avversarie prendono le misure su di loro è finita ... centrali e opposti dovranno fare qualcosa di più e magari evitare gli errori generici (la maggior parte di errori evitabii sono stati fatti da centrali, opposto, alzatore e libero, ossia le atlete che non fanno praticamente punti, devono almento non farli per le avversarie, soprattutto sulle situazioni non forzate e con calma cercare di essere più decisive nell'esito finale). Quindi in settimana ci aspetta tanto lavoro in battuta (è più facile migliorare in poco tempo in battuta che in ricezione e poi migliorando in attuta ci si allena anche in ricezione!!!), più attenzione ad eliminare gli errori non forzati, gioco più vario e le bande allenare tutti i colpi, visto che comunque è prevedibile che alla fine il peso del gioco sarò sempre su di loro... Comunque brave, in pochi avrebero scommesso sulle udner 16 e invece hanno dimostrato di poter giocare e lo scopo dell'eccellenza è sfruttare ogni gara per crescere. 

Per migliorare, richiamando le lezioni di psicologia, non bisogna focalizzare la mente su cosa non si riesce a fare, perchè altrimenti il cervello si indirizza sul non saper ricevere e sarà molto probabile che si continuerà ad andare verso i problemi in ricezione; bisogna lavorare sempre in positivo e focalizzare l'attenzione su quello che si vuole fare e quindi su quello che si può fare (SE VUOI PUOI!), su dove si vuole arrivare e quindi sul fatto che come fatto nei primi due set si può ricevere bene, che se l'attenzione è alta e si riceverà meglio; dobbiamo focalizzare la mente verso dove vogliamo andare, proiettiamoci sul nostro obiettivo e il primo passo viene automaticamente fatto.

Ovviamente questo discorso vale per tutto l'SC PARMA; focalizziamoci su dove vogliamo arrivare, immaginiamo quello che vogliamo, iniziamo a vedere ciò che vorremmo fare di bene e senza accorgerci staremo già iniziando la nostra strada verso l'obiettivo che ci prefiggiamo.