errea black  200 LOGO NEW SCPR   logo     errea black200 LOGO NEW SCPR

 

 Settimana da lunedì 27 gennaio a domenica 02 febbraio 2014

 

 POSTER ORR Squadre 2013-2014

GAZZETTA

 

Ecco le partite della settimana dello SPORT CLUB PARMA

 

  • Martedì 28 Gennaio 2014, Pal. Oltret. P. 17.30, U12F 

           ENERGY JULIA - SPORT CLUB PARMA 0-3

         Seconda partita e seconda vittoria per le giovanissime atlete della società, allenate dalla prof Paola Marchesisi. Le bimbe ascoltano le direttive della Paola e contro una squadra sicuramente molto indietro, riescono a giocare come vuole la Paola, dimostrando miglioramenti. 

  

  • Mercoledì 29 Gennaio 2014, Pal. Renzo Del Chicca ore 18.20, U14F 

           SPORT CLUB PARMA - COOP FUCSIA 1-3

          Dopo due set vinti nettamente dalla Coop, le ragazze della Daniela cominciano a giocare come possono e riaprono il match; peccato il quarto set perso 32-30, che poteva aprire le porte al tie-break e concludre la rimonta in modo differente. 

 

  • Mercoledì 29 Gennaio 2014, Pal. Ex Levi a Reggio ore 19.00, U16ECC,

           GIOVOLLEY - SPORT CLUB PARMA 3-0 (25-9 25-15 25-14) 

        Ruggeri 13 (3B 10S), Chiappalone 0, Dondi 3 (3S), Gonnella 3 (2B 1S), Boccacci 6 (5B 1S), Sterlini 0, Schianchi 2 (1S 1M), Mambriani 1 (1M).

Un'ora e poco più: l'SC non resiste di più sul campo di Reggio. Subisce fin dall'inizio la battuta tesa e che cade delle reggiane e va in difficoltà, senza provare a reagire e comattere: è questo atteggiamente remissivo la nota più negativa. Pur giocando non certo bene, è la sola Ruggeri che come sempre riesce ogni tanto a fare punti in attacco; per il resto le rimonte e i momenti digioco partono dalle battute delle due centrali, soprattutto Alice Boccacci mette in serie difficoltà le reggiane.

 

  • Giovedì 30 Gennaio 2014, Renzo Del Chicca ore 18.20, U18 

           SPORT CLUB PARMA - ENERGY Sartori 3-0 (25-11 25-16 25-9)

          Facile partita per le ragazze U 18 / U16, che da due settimane giocano tanto e non si allenano molto; nei pochi allenamenti oltre al sempre e continuo lavoro sulla ricezione, si è lavorato sul cercare di velocizzare il proprio gioco, spingendo maggiormente sui centri

 

  • Giovedì 30 Gennaioo 2014, Pal. Albatros di Traversetolo  ore 20.45, 1DIV 

          TRAVERSETOLO - SPORT CLUB PARMA - MONTEBELLO 1-3 (25-20 20-25 15-25 20-25)

         Non era facile espugnare il campo di Traversetolo soprattutto dopo la settimana trascorsa in mezzo a mille assenze, tra malate, settimana bianche ed esame. Al fischio di inizio si parte con Del Monte in regia, Massera I. opposta, Massera A. e Boselli in banda, Di Nunzio e Giuffredi al centro sostituite dal libero Ronchini nel giro dietro. Traversetolo aggredisce subito e l'SC fatica; la forte opposta Ghirardotti, tira forte e alto e mette centimetri a muro davanti ad Alice, che fatica a trovare le giuste direzioni per mettere a terra la palla; anche la banda Elena Giarola passa alto e sembra infermabile; poco alla volta l'SC rientra in carreggiata e recupera, ma poi a fine set riparte il Traversetolo e l'SC cede, nonostante a fine set rientri Di Carmine (rientrata da Pinzolo nel pomeriggio) per Boselli. Dal secondo set le atlete dello Sport Club Parma si trasformano: ascoltano le direttive tattiche di mister Bovio, che le aiuta a cambiare rotta: battuta tesa e tattica in diagonale da 5 a 5 quando la forte opposta è in prima linea ed eventualmente in diagonale da 1 a 1 quando vi è l'opposta in seconda linea; il bersaglio in ricezione dalla giaroli si è spostato sulla Cattini, che ha faticato tantissimo; inoltre, con l'opposto in prima linea e la centrale del 99 a fianco, Alice, sempre ascoltando i suggerimenti della pancina, ha iniziato a tirare anche diagonale o in mezzo al muro su centrale che non chiudeva bene e da lì è diventata infermabile, alternando poi anche mani fuori sull'opposto che cercava di aiutare la centrale e pallette corte in mezzo al campo, dove vi era sempre una bella zona scoperta... Anche la presenza di Silvia Di Carmine è stata fondamentale: dal punto di vista caratteriale l'esperienza di Di Carmine e Delmonte sono "tanta roba", inoltre Di Carmine in seconda linea raccoglie davvero tante palle, favorendo il contrattacco dell'SC. Con questa vittoria l'SC arriva a 23 punti, quarta in classifica (16 punti nelle ultime 6 partite con Bovio, dopo i 7 punti delle prime sei giornate)

 
  • Venerdì 31 Gennaio 2014, Renzo Del Chicca ore 20.20, 2DIV            

SPORT CLUB PARMA - AURORA 3-0 (25-19 25-19 25-23)

          Ruggeri 15 (7B 7S 1M), Chiappalone 6 (6S), Dondi 7 (1B 6S), Attolini 6 (2B 4S), Gonnella 2 (2S), Campanero 0, Davoli, Bonvicini, Mambriani 4 (1B 3S), Schianchi. Boccacci 4 (1S 3M).
SC PARMA 75: PUNTI SC 41: 9B 26S, 6M; ERRORI AURORA 34: 7B=, 15S=, 12G=.
AURORA 61: PUNTI AURORA 32: 10B, 20S, 2M; ERRORI SC 29: 11B=, 11=S, 7G=.
 
Partita giocata a tratti bene, soprattutto nei primi due set, poi un po' di calo di attenzione rischia di compromettere il terzo set. Le ragazze di Bovio partono concentrate e fin da subito mettono sotto l'Aurora con una serie di ottime battute salto flot di Ruggeri (3 ace diretti consecutivi, a fine gara saranno 7 i suoi ace diretti!!!) sotto in ricezione e si vola 9-3; un'Asia ben presente e in forma firma diversi punti in attacco e si arriva al 25-19, anche grazie a tanti errori dell'aurora. Nel secondo set si alza il livello di gioco, l'Aurora riduce gli errori e così è l'SC a dover fare i punti; un'ottima Daphne spinge sui centri e si vede il lavoro settimanale: Attolini sta tornando in forma e ha un'ottima percentuale in attacco; anche Boccacci si fa sentire, soprattutto a muro (tre muri vincenti in due set !!! oltre ad un attacco convincente chiuso nei 4m!), Dondi si ricorda di essere forte e mette a terra 4 attacchi vincenti e un ace ... e si arriva ancora una volta a 25-19, ma è un 25-19 più divertente e bello da vedere. Sul due a zero entra Gonnella per Boccacci e Mambriani per Chiappalone; inoltre si alternano i liberi Davoli e Bonvicini. L'Aurora vola avanti grazie ad una serie di battute (2-7), ma dopo un time-out l'SC torna concentrata e vola avanti 12-10 in poco tempo; si arriva bene presto al 23-18, poi una serie di errori di Ruggeri riaprono il set (23-22), poi due attacchi vincenti di Ruggeri (l'ultimo in P1 da posto 2) firmano il 25-23 e danno tre punti in classifica all'SC che conferma il quarto posto in classifica.
 
 
  • Domenica 02 Febbraio 2014, Bodoni Grande ore 11.00, U13F            

COOP NORD EST - SPORT CLUB PARMA 2-0 (25-22 25-17) (25-18)

          Benni 7 (+5), Parmiggiani 6 (+6), De Luca 5 (+1), Maia 3, Capuano 1, Gonnella 1, Mariavittoria, Matilde (1)
 
Seconda sconfitta nel girone finale di under 13; ora sarà fondamentale vincere le altre partite per provare ad arrivare terze, risultato che sarebbe come una vittoria finale; per farlo oltre al Felino bisognerà mettere sotto altre due squadre forti come la Coop Verde (che ha fatto un punto contro le Rosse) e l'Energy Ila. Oggi con la Coop l'Sc ha faticato a fare punto, sia per la bravura della Coop, ma anche per il poco peso offensivo (troppo staccate le alzate per poter tirare più forte e poi troppo titubanti e paurose le due bande Maia e Martina) e per non essere riuscite a fermare i palleggi spinti dell'alta atleta #3 della Coop (6 punti con palleggi su palle a filo nel primo set sono troppi); peccato perchè comunque la partita era equilibrata; inoltre nel primo set, oltre ai 6 punti di palleggio della Coop, l'SC ha faticato in difesa ogni qual volta la palla fosse indirizzata verso De Luca, Gonnella e Capuano ... troppe te giocatrici che faticano a difendere, non basta nasconderle in ricezione, in difesa bisogna che tutte imparino e siano presenti. Nel secondo set l'SC alza il livello di gioco e di attenzione, va avanti fino al 13-9 , poi purtroppo commette 4 errori consecutivi che danno la possibilità alla Coop di recuperare e addirittura di sorpassare l'SC sul 16-14. L'SC non molla e sfruttando gli attacchi da posto 2 di Benni (la migliore in campo) e De Luca tornano avanti: sul 21-20 una (una delle tante in realtà) invasione non fischiata alla Coop dà il 20 pari invece del possibile 22-20 e da lì l'SC molla e non riesce più a fare un punto, dimostrandosi meno forte mentalmente della Coop, capace di chiudere quando conta.